header-newsite1240-400

Benvenuti! | Welcome!

associazione linea gustav

  • 6 aprile 2019 - escursione eco-storica sugli Aurunci

    Sabato 6 aprile 2019, sui Monti Aurunci, un appuntamento ecostorico sui luoghi della memoria, a cura del Comune di Coreno Ausonio e del Cai di Esperia, con Associazione Linea Gustav.

  • 75° Anniversario Eccidio di Collelungo - 28 dicembre 2018

    Correva il 28 dicembre del 1943. In una frazione di Vallerotonda (FR) a Collelungo sul greto di un rio sconosciuto ai più, il Chiaro, 42 civili tra cui bambini, donne, anziani e quattro soldati del neo disciolto esercito italiano, perdevano la vita per mano di militari della Wehrmacht.

  • Cave "Foltin" unveiling of a memorial: clarifications

    Dear readers, after several articles by the Italian pressconcerning the unveiling of a monument near the area of the cave "Foltin" in Cassino (after the name of Ferdinand Foltin, commander of the II./Fallschirmjäger 3, 1. Fallschirmjäger - Division, ) on next 18th March, we would like to inform that "Associazione Linea Gustav" and its members are not part of the initiative, moreover they completely dissociate themselves from everything concerning it.

  • Conferimento Pro-Patria al Presidente Damiano Parravano

    Il 17 maggio 2018, nell’ambito delle celebrazioni polacche per il 74° anniversario della liberazione di Piedimonte San Germano (FR), presso il monumento ai caduti del 6° reggimento corazzato “Dzieci Lwowskich” (“bambini di Leopoli”, n.d.r.) di Piedimonte San Germano Alta, il Ministro Jan Józef Kasprzyk, Capo dell`Ufficio per i Reduci di Guerra e le Vittime di Persecuzioni, alla presenza dei veterani polacchi, dell`Incaricato d`Affari, Marta Zielińska-Śliwka, del Ministro della DifesaNazionale della Repubblica di Polonia, Mariusz Błaszczak, del Ministro dell`Internodella Repubblica di Polonia, Joachim Brudziński, della senatrice Anna Maria Anders,figlia del Gen. Władysław Anders, del Sindaco della città di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi, delle autorità civili militari e religiose, italiane e polacche, nel “riconoscere l’impegno nella divulgazione della storia del 2° Corpo d`Armata Polacco del gen. Władysław Anders” ha insignito Ewa Mamaj, console capo ufficio consolare a Roma, Pania Anne Jadwiga Wojtulewicz, funzionario della sezione legale del consolato polacco di Roma, Francesco Cappelli, ex commissario prefettizio di Piedimonte San Germano e Damiano Parravano, Presidente dell’Associazione Linea Gustav, della medaglia “Pro Patria”. Tale onorificenza è assegnata dal 1 settembre 2011 a istituzioni e a persone per meriti particolari nella coltivazione della memoria dell’indipendenza della Polonia e per gli alti meriti in campo di promozione della storia polacca.

  • HOME

    ..un centro di studi e ricerche storico militari che ha sede a Cassino (FR), nei pressi della nota Abbazia di Montecassino. 

    Questo è il sito web ufficiale dell’Associazione Linea Gustav, un centro di studi e ricerche storico militari che ha sede a Cassino (FR) – Valle del Liri – Italia, nei pressi della nota Abbazia di Montecassino. Questo sito  web è attualmente in via di realizzazione ed è stato sviluppato  come risorsa informativa sia per i soci dell’associazione che per chiunque fosse interessato al nostro operato; esso sarà in funzione quanto prima con  maggiori contenuti, quindi torna spesso a farci visita per gli aggiornamenti. Se vuoi metterti in contatto con noi puoi servirti dell’apposito modulo che troverai nella paginacontatti, ti risponderemo non appena possibile.

    Un cordiale saluto

    Associazione Linea Gustav

     

    Comunicato Stampa 12 MAGGIO

    L'Associazione Linea Gustav è lieta di informarvi che nella mattinata del 12 maggio 2015 nel corso di alcune ricognizioni effettuate nel territorio di Coreno Ausonio (FR) al fine di studiare e di documentare le installazioni militari risalenti alla Seconda Guerra Mondiale presenti nell'area, sono stati ritrovati i resti scheletrici di un soldato. Dato il contesto ed i reperti rinvenuti, materiale di buffetteria, cinghiette, bottoni ed infine un piastrino di riconoscimento, si è potuto stabilire che si trattasse di un soldato della Wehrmacht - esercito tedesco - probabilmente della 71. Infanterie-Division (71a Divisione di Fanteria) morto forse a seguito di una violenta deflagrazione. Al momento siamo in attesa dell’esito degli accertamenti della autorità giudiziaria che ha disposto il temporaneo spostamento dei resti presso il cimitero civile di Coreno. Attendiamo inoltre che il Volksbund, l’organizzazione umanitaria dei caduti di guerra germanici all’estero, si pronunci sulle generalità del caduto. Sarà allora possibile tentare la ricostruzione della storia di questo uomo che come tanti non ha fatto più ritorno a casa. Ulteriori comunicati UFFICIALI, informazioni ed immagini verranno diramati dall’ufficio stampa dell’Associazione Linea Gustav attraverso la paginawww.gustavline.it e su questa pagina facebook. 

     

     

     

     

     

  • Prospettive dal Fronte

    Le immagini e gli oggetti: eloquenti testimoni di una delle più cruente campagne militari della seconda guerra mondiale; in assoluto la più controversa e discussa, probabilmente la più sanguinosa dopo quella di Russia, per la quale il tributo in termini di vite umane, civili e militari, fu altissimo. Oggi sappiamo che si trattò della più grande sciagura nel XX secolo, paragonabile ad un cataclisma di immani proporzioni. 
    Organizzata dall’Associazione Linea Gustav – Centro Studi e Ricerche Storico-Militari, nell’ambito del 70° Anniversario della liberazione di Cassino e di Montecassino, la mostra "Prospettive dal fronte – Cassino, gennaio–maggio 1944" intende ripercorrere i momenti salienti delle battaglie che ebbero luogo nel Cassinate tra il gennaio ed il maggio del 1944 e che nella storiografia militare angloamericana vengono divise in quattro fasi. Essa è costituita da una esposizione di immagini, alcune delle quali inedite, provenienti dai maggiori archivi storici, istituti di ricerca, musei, fondazioni, associazioni, e dai collaboratori della stessa Associazione.
    Le foto sono tratte da una copiosa iconografia messa a disposizione per i progetti di valorizzazione intrapresi oramai diversi anni or sono dall’Associazione nelle aree che tra il 1943 ed il 1944 furono interessate dai tragici e ben noti eventi bellici. 
    Ad impreziosire la mostra contribuisce una ricca esposizione di reperti dell’ultimo conflitto mondiale in gran parte provenienti dal fronte di Cassino ed appartenenti alla prestigiosa ‘Collezione Langiano’ del collezionista cassinate Giancarlo Langiano. Sono inoltre presenti anche alcuni artefatti derivanti dalle ricerche effettuate nel corso degli anni dai soci dell‘Associazione LInea Gustav. 
    Tali esposizioni sono una piccola parte del nascente Gustav Line Museum, una iniziativa museale di stampo archeologico-militare, attualmente in via di realizzazione, promossa dall’Associazione in collaborazione con importanti partner internazionali e patrocinata dal Comune di Cassino. 

    Piazza Labriola, Cassino (FR)
    Stand "Associazione Linea Gustav" 
    10-18 Maggio 2014

     
    Per maggiori informazioni sulle attività dell'Associazione: 
     

Partner

SetmmaAbbazia logo MNMOK

Pic of the Day

Montecassino2.jpg

ASSOCIAZIONE LINEA GUSTAV

CENTRO STUDI E RICERCHE STORICO MILITARI

Sede Legale: Via Termine Piumarola n.15 - 03030 Piedimonte San Germano (FR)

e.mail: info@gustavline.it; 

website: www.gustavline.it
fax: (+39)06233207015;

Segreteria: (+39)3490634196
pec: associazionelineagustav@pec.it ;

C.F. 91022170608 – P.I. 02795300603 

Facebook

Support Associazione Linea Gustav with a small donation



Welcome to ladbrokes sign-up information.

Designed by Gustav Line - COPYRIGHT - ALL RIGHTS © - Reproduction in whole or in part of the contents of this Website is prohibited/forbidden

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand